Blog

Inizia il tuo percorso per ritrovare l’equilibrio. Prenditi cure di te

Medicina Tradizzionale Cinese

Le origini

La medicina tradizionale Cinese affonda le sue origini circa 5000 anni fa nelle pratiche del taoismo e confucianesimo. Nel corso dei millenni si è evoluta, sviluppando un sistema medico basato sulla diagnosi e terapia manuale che “somma le conoscenze, le abilità pratiche basate su teorie, credenze ed esperienze appartenenti a differenti culture, spiegabili o meno, usate per il mantenimento della salute, come pure la prevenzione, la diagnosi e la cura di malattie fisiche o mentali” (OMS) (WHO200)

La M.T.C. , è dunque un sistema di guarigione basato sulla diagnosi e la cura fondato sul concetto che TUTTO È ENERGIA, in quanto la materia era, ed è considerata una FORMA CONCENTRATA DI ENERGIA.

La storia

La medicina tradizionale cinese è uno dei sistemi più antichi conosciuti, risale infatti al periodo neolitico, in un arco di tempo tra 8000 e 5000 a.C.

Nella sua evoluzione, nel corso dei millenni, inizia a delinearsi la presenza di un’energia Yin e un’ energia Yang. Soltanto nel periodo tra il 475 a.c.-221 a.C., che comincia a comparire la figura del medico separata dal quella dello sciamano o stregone che dominava fino ad allora. Emergono e si consolidano i principi della Medicina: QI, TEORIA YIN-YANG, TEORIA DEI 5 MOVIMENTI, CONCETTO DEI MERIDIANI, PUNTI DI AGOPUNTURA. In questo periodo viene fatta stesura del trattato medico “Huang Di Nei Jing So Wen” (classico di medicina interne dell’imperatore giallo). Più autori hanno contribuito alla stesura del trattato in tempi successivi. Datando il trattato nelle dinastie del passato, fu un espediente per creare una tradizione. È il testo fondamentale della medicina tradizionale cinese.

Nei periodi successivi, durante le dinastie che si susseguono nel tempo vengono redatti e pubblicati altri testi fondamentali:

“Shen Non Ben Cao Jing” testo di farmacologia

“Shang Han Za Bing Lun” testo sulle malattie febbrili e miste

“Zhen Jiu Jia Yi Jing” testo classico su agopuntura e moxibustione

Nei periodi successivi la medicina cinese continua la sua evoluzione classificando piante e rimedi, migliorando le mappe dei meridiani e dei punti. La fitoterapia trova finalmente un ruolo fondamentale nella cura della malattia. Nasce la Farmacopea Ufficiale. La coppettazione diviene uso comune per trattare le malattie respiratorie.

Fu fondata l’ Accademia Imperiale di Medicina, che vede il suo massimo splendore sotto la dinastia Song:

Viene divisa in due settori:

-Collegio imperiale di medicina, per formare i nuovi medici

-Clinica e terapia dove vengono individuate nuovi metodi diagnostici ( malattie del vento interno, malattie con gonfiori ed ulcere, fratture, odontoiatri, stomatologia, laringoiatria, oftalmologia, pediatria e ostetricia).

La sua costante evoluzione nei secoli porta alla definizione di nuove metodiche di cura. L’agopuntura viene combinata alla moxibustione, la chirurgia trova nuova spinta nella conoscenza e pratica di nuove tecniche. Fino al 1840 quando la medicina cinese inizia a perdere il suo valore ed importanza a discapito della medicina occidentale.

Nei suoi anni bui ( tra la fine dell’800 e i primi decenni del 900) la medicina cinese venne quasi del tutto accantonata nelle grandi città mentre nelle province e nei paesini continuava ad essere praticata con costanza. Soltanto dopo il 1950 venne gradualmente reintegrata fino, ad oggi dove grazie a degli accordi internazionali è iniziata un’attiva integrazione tra M.T.C e medicina occidentale.

Di recente l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha organizzato il “World Health Organization Traditional Medicine Strategy 2014-2023”.

OMS

Questo testo ha due fondamentali scopi:

  • Sostenere gli stati membri a fruttare le medicine tradizionali e non convenzionali per la salute pubblica, il benessere e la sanità.
  • Sostenere la medicina centrata sulla persona e promuovere l’uso sicuro ed efficace di medicine tradizionali e non convenzionali attraverso la regolamentazione dei medicinali e delle competenze professionali.

La medicina tradizionale cinese oggi

È una medicina energetica fondata sul concetto che tutto in natura è energia.

L’universo è energia. Per tanto tutto ciò che si manifesta, cambiamenti e trasformazioni, non sono altro che i mutamenti dell’energia stessa. Il termine usato per definire energia è il Qi …simbolo

Si legge Ci e indica l’energia immateriale individuale e comprende le emozioni, le funzioni vitali quotidiane, come la respirazione, la digestione, il movimento fisico e tutti gli altri processi energetici biologici.

Il corpo umano in questa visione, è anch’esso energia, pertanto tutti i cambiamenti e le trasformazioni che avvengono in esso, sono mutamenti della sua energia. Da qui si generano due concetti su cui si basa la M.T.C.

  • Stato di salute, l’ equilibrio tra le varie parti dell’organismo di conseguenza dell’equilibrio energetico tra l’organismo e tutto ciò che lo circonda

Tutto in armonia psiche-corpo-ambiente, poiché in una visione globale l’uomo è parte integrante della natura.

Oggi se vogliamo fare un paragone potremo dire che la PNEI (Pisco-Neuro-Endo-Immunologia), abbraccia questo concetto millenario di globalità

L’OMS inoltre stabilisce che “LA SALUTE È UNO STATO DI COMPLETO BENESSERE FISICO, MENTALE E Sociale non consiste soltanto in un assenza di malattia o di infermità”

  • La malattia è meglio definita come disarmonia: è uno squilibrio energetico. L’organismo non è più in equilibrio con la propria energia e quella circostante. Questo può causare un totale disequilibrio oppure parziale dell’organismo. Si può parlare quindi di difetto energetico oppure di accumulo o eccesso energetico in quel dato punto dell’organismo.
  • La terapia dipende da una diagnosi volta a ripristinare l’equilibrio energetico. Questo avviene in M.T.C. con l’utilizzo di diverse tecniche principali e complementari quali:

Agopuntura;

Fitofarmacologia

Massoterapia

Dietetica

Moxibustione

Coppettazione

Gua-sha

Martelletto con aghi

Qi gong

Tai chi

I principi fondamentali della M.T.C di cui bisogna comprenderne il significato sono:

  • La teoria dello Yin-Yang
  • La teoria dei cinque movimenti (legno-fuoco-terra-metallo-acqua)
  • Anatomia e fisiologia secondo la M.T.C. (sostanze fondamentali; organi e visceri; sistema dei meridiani)
  • Percorso dei meridiani e localizzazione dell’ago punti;
  • Causa di malattia
  • Metodi diagnostici (identificazione secondo le otto regole (caldo-freddo; esterno-interno; pieno-vuoto; i fattori patogeni interni-esterni), i sei eccessi climatici (vento; freddo; umidità; calore; secchezza; fuoco), le sette emozioni (gioia; collera; rimurginare; preoccupazione; tristezza; paura; shock)
  • Metodi terapeutici.

La Medicina Tradizionale Cinese può apparentemente sembrare di difficile comprensione.

Non bisogna dimenticare il concetto fondamentale, che non mi stancherò mai di ripetere: essa è fondata sul principio che tutto è energia ed è questo che stabilisce la sua vera natura, è una medicina energetica.

Questo concetto diventa facile comprensione: tutto cambia e nel cambiamento la natura cerca sempre di ristabilire un equilibrio che non è mai giusto o sbagliato ma bensì è armonico o disarmonico.

Ecco che la medicina tradizionale cinese diventa fondamentale per ristabilire questo equilibrio e riportare armonia in tutto il sistema.

In questo articolo abbiamo iniziato a conoscere la Medicina Tradizionale cinese, cenni sulle sue origini e introdotto uno dei pilastri fondamentali il QI (ci), questo aiuterà  a comprendere meglio gli argomenti successivi. Continua a seguirmi se sei curiosa/o di conoscere un mondo diverso e affascinante come le medicine tradizionali. A presto!

Cerchi un approccio più olistico alla salute a Torino? O semplicemente desideri ritrovare benessere ed equilibrio? Contattami per fissare una consulenza.